domenica 15 gennaio 2012

Un mariage surprise, di Peg Suterland



Ho comprato questo libro quando vivevo a Parigi, pagandolo meno di un euro in una delle bellissime librerie dell'usato che frequentavo assiduamente. Non ero molto convinta, ma per 80 centesimi non era il caso di fare troppo la schizzinosa :D

E invece è carino! Niente che meriti il nobel, certo, però decisamente simpatico. Patricia e Walt erano una bella coppia, ma quando lei ha deciso di partire per inseguire un lavoro più prestigioso il matrimonio è naufragato. Otto anni dopo si ritrovano per il matrimonio della figlia ventenne. Che però non la conta giusta...

La storia è relativamente prevedibile, come spesso nel caso dei romanzi rosa senza grandi pretese. Però i personaggi sono simpatici e abbastanza tridimensionali, e permette di passare qualche ora piacevole, magari durante un viaggio. L'ho letto tutto in poche ore, di ritorno dalle vacanze di capodanno e mi ha permesso di non annoiarmi e allo stesso tempo di evitare il mio tipico mal di testa da "lettura pesante in treno".

Voto: 7

Nessun commento:

Posta un commento