venerdì 29 aprile 2011

Solar di Ian McEwan



Libro molto interessante.
Probabilmente chi vive al di fuori dell'ambito scientifico rimane colpito dall'umanità del protagonista, premio nobel per la fisica ma decisamente discutibile sotto molti punti di vista.
Interessante questa scelta dell'autore, una figura di scienziato vincitore del Nobel, (un "buono" per antonomasia nella visione comune) che però visto da vicino si rileva un omuncolo. Non solo è pieno di difetti, ma anche in questi si rivela meschino. Un uomo che si è arreso, un uomo che ha messo la vita da parte, lasciando spazio solo all'apparire.
Da molti elogiato come libro comico a me è sembrato incredibilmente tragico, disperato.
Non sono sicura che mi sia piaciuto

2 commenti:

  1. Sono molto incuriosita da questo libro...McEwan a me piace molto, ma sono un pò titubante sul fatto che il protagonista era un fisico, temo ci sia qualcosa che non riesca a capire (io e la fisica siamo due mondi a parte)...però dalle tue parole mi pare d'intuire che l'uomo sia analizzato meglio del fisico...allora un tentativo si può fare...:-)

    RispondiElimina
  2. tranquilla, anche io non capisco molto di fisica, ma questo libro non entra assolutamente nel dettaglio scientifico (magari qualche frase, ma la puoi agevolmente saltare)

    RispondiElimina