mercoledì 5 maggio 2010

For the love of Norton, di Peter Gethers



Ho studiato inglese a scuola per 13 anni. Non mi è mai piaciuto. Fino all'anno scorso, infatti, non avevo mail letto un libro in inglese, a parte quelli obbligatori per scuola.
Poi sono andata a Londra, e mi sono sentita in paradiso. Venivo dalla Germania dove se entro in una libreria mi viene il magone alla vista di migliaia di libri che non sono in grado di leggere. Invece a Londra avrei potuto capire! Fantastico!
Uscendo dalla metropolitana per andare all'università mi sono imbattuta negli occhioni dolcissimi di un micio che mi fissavano dalla copertina di un libro (in sconto, oltretutto), "A cat called Norton". Fu amore a prima vista.
E' così che ho conosciuto Norton, micio dolcissimo, intelligente e tenero.
Norton è un micio un po' speciale. Ha la testa tonda, le orecchie ripiegate, il mantello grigio, ma soprattutto è intelligentissimo, Nel primo libro Peter ci racconta le avventure quotidiane di Norton, i suoi viaggi, le sue cene eleganti (Norton mangia a tavola con il suo padrone), le sue buffe, tenere abitudini.
Quest'anno sono tornata a Londra ed era uscito il seguito, l'ho comprato immediatamente.
E' la storia di Norton e del suo padrone, Peter, diventati ormai famosi dopo l'uscita del libro. E stavolta è Peter che si imbarca in una grande avventura, proprio grazie a Norton. Come sempre Norton è tenerissimo, e il rapporto fra il micio e il suo padrone incredibile.

Letto dal 17 al 23 aprile 2010

Nessun commento:

Posta un commento