lunedì 12 aprile 2010

Mr. Monk and the dirty cop, di Lee Goldberg



Avendo visto anni fa alcuni episodi della serie "Detective Monk" (o come si chiamava), quando ho trovato questo libro alla stazione di Francoforte l'ho comprato immediatamente.

Peccato che per leggerlo ci abbia messo un mese. Sarà che è americano (tendo a leggere libri inglesi), sarà che un giallo può comunque risultare complicato, sarà che la terminologia a volte è specifica, ma non ci ho capito niente. L'ho finito per disperazione.

Alla fine qualche cosa l'ho capita, ma che fatica! Per lo meno i personaggi sono tratteggiati bene, anche la storia in sé è interessante, sono sicura che se lo leggessi in italiano mi piacerebbe molto. Accidenti alla mia scarsa padronanza dell'inglese, nonostante ormai da un anno e qualche mese io parli costantemente in inglese non riesco ancora a capire un libro del genere. Ora mi sono cimentata in un nuovo mattone (più di 1000 pagine) comprato l'ultima volta che sono andata a Londra, vedremo cosa ne esce fuori!

Giudizio: Incomprendibile, ma (credo) bello.

2 commenti:

  1. I am glad that you liked it ... even if you did find the English had to grasp.

    Lee

    RispondiElimina
  2. Thanks for your comment!!! The language is not a problem of the book, it's a problem of the reader :) In any case I want to read also the others, I hope that soon or later I will be able to understand them!

    RispondiElimina