martedì 9 marzo 2010

Twenties girl - Sophie Kinsella

E' un mese che non posto, anche se in realtà ho letto un paio di libri, più uno che devo ancora finire.

Come al solito fra corso di tedesco, impegni vari, viaggi, leggo ma poi non posto, per mancanza di tempo o di fantasia.

Come ho già detto mi piacciono un sacco i romanzi rosa (si si, facco finta di essere una paleontologa impegnata e seria, ma mica è vero :D). Li leggo spesso per rilassarmi. Sono una tipica lettura da treno. Poi se ne trovano un sacco, e in tutte le lingue (qui ad esempio sono fra i pochi libri che riesco a trovare in inglese, enorme vantaggio).

Sono un'estimatrice. Della Kinsella credo di aver letto quasi tutto.

Non sopporto la serie "I love shopping", carino "Sai tenere un segreto?", belli gli ultimi due ("Remember me?" e "Twenties girl")

Gli ultimi due li ho comprati in stazione a Francoforte (versione inglese, of course, in tedesco no ho speranza). Sono scritti in modo scorrevole e facilmente comprensibile, "Twenties girl" in particolare mi ha preso molto.

Tenero, intrigante, buffo, frizzante, fantasioso.

La protagonista  durante il funerale di una parente quasi sconosciuta scopre di poter vedere e sentire fantasma dela defunta, ma da giovane. Fantasma particolarmente capriccioso e impertinente, fra l'altro. Che le chiede di fermare tutto, il funerale, la sepoltura. Ha bisogno di una collana.
Fra disastri, brutte figure, problemi lavorativi e altro le due ragazze vanno alla ricerca della collana perduta stabilendo un ponte fra passato e presente, fra gli anni 20 e oggi. E cercando la collana troveranno molto, molto altro.
Tenero.
Bello.
Ottima lettura rilassante!

Nessun commento:

Posta un commento